05 Mag Investire nella giusta soluzione di archiviazione flash

Vi siete accorti che le soluzioni flash stanno rivoluzionando il panorama dello storage, e state considerando la possibilità
di adottarne una? Volete accelerare le applicazioni businesscritical, consolidare un’implementazione server o desktop
virtualizzata, anticipando il diluvio di dati che si abbatterà sulla vostra azienda, o magari più di queste cose insieme?
Per valutare il vostro acquisto e prendere una decisione ponderata avrete bisogno di dati certi, non di chiacchiere. La prima esigenza è quella di rispondere alle necessità di archiviazione di oggi senza sforare il budget previsto. Ma anche quella di pianificare la traiettoria futura dello storage aziendale.

Entro il 2019, il 20% degli array di storage tradizionali di fascia alta verrà sostituito da array dedicati a stato solido (SSA). – Gartner

Le considerazioni da fare e le domande da porsi sono tante: Prima di tutto, possiamo permetterci una soluzione flash? Si tratta di una soluzione competitiva? Cosa c’è di importante da sapere, al di là dell’entusiasmo del momento? Quali sono le cose da chiedere ai fornitori? Che rischi si corrono? Come orientarsi tra software e hardware? Quali sono gli svantaggi non immediatamente evidenti? Che altre esigenze potremmo avere per il futuro? Questa semplice guida riporta le considerazioni e le domande chiave da tenere in conto prima di investire in un array di storage flash, per il presente e anche per il futuro.

Quali sono i costi di una soluzione flash?
Ormai lo avrete sentito ripetere fino allo sfinimento, “ci servono prestazioni migliori, e dobbiamo archiviare più dati
con meno risorse, al costo più basso possibile”. Per quanto riguarda le prestazioni, i sistemi flash offrono una soluzione
ovvia; ma a livello di prezzo, fino a poco tempo fa, i dischi erano sicuramente più competitivi.
Oggi esistono alcune soluzioni all-flash competitive prezzate come quelle su base disco, disponibili all’incredibile importo di 2 dollari per GB utilizzabile e anche meno!

Cosa cercare:

Tecnologie di compattazione dei dati
Cercate sistemi dotati di tecnologie capaci di ridurre i requisiti complessivi di capacità e il TCO, come la deduplica. Fate attenzione ai rapporti di compattazione indicati, che in alcuni casi saranno migliori e in altri peggiori, e ricordate che la spesa per GB può rivelarsi più alta di quella promessa dal fornitore.

Capacità dell’unità e densità del sistema
Considerate la possibilità di utilizzare unità flash ad alta densità (per es. SSD da 1,6-1,9 TB o maggiori), più vantaggiose in termini di spazio. La tecnologia di deduplica, abbinata a unità flash ad alta capacità, può ridurre l’ingombro dell’80% o più, diminuendo il consumo elettrico di conseguenza. Per dirla in altro modo, 1/4 di rack di array flash può sostituire 4 rack di
storage tradizionale di fascia alta.

Spostamento dei dati live
Spostare i dati più vecchi da un supporto flash a uno meno costoso può essere un accorgimento intelligente ed economicamente efficiente. Sia che scegliate un array flash convergente con dischi e supporti flash o un software per lo spostamento dei dati live da un array solo flash a un array disco o ibrido, questo metodo consente di migliorare il TCO.